Assocarni

Comunicati ed eventi

Sfondo inizio fine
venerdì 24 novembre 2017
Testata
Rss
Home » Comunicati ed eventi » lettura Comunicati ed eventi
About us

Cerca

Footer menu notizie
CARNI SOSTENIBILI
CONVEGNO BEEF QUALITY TRA PERCEZIONE E REALTA'
VADEMECUM ETICHETTATURA
La carne bovina nella gastronomia italiana
Software utility

Per usufruire dei contenuti del sito scarica:

Acrobat Winzip Winrar

Footer menu notizie
Area Riservata
recupera password
Comunicati ed eventi
ven 18 ott, 2013
NUOVI STRUMENTI EUROPEI DI VALORIZZAZIONE DELLA CARNE OVINA

(Bologna, 18 ottobre) “Cosa significa oggi produrre carne ovina in Italia ed in Europa? Quali percorsi intraprendere per promuovere il consumo di carne ovina presso i consumatori ed in particolare le giovani generazioni? ”

Questi alcuni dei temi al centro del convegno che Assocarni - Associazione Nazionale Industria e Commercio Carni, Eblex - Ente inglese per il sostegno e lo Sviluppo dell’Industria Agroalimentare ed HYBU CIG CYMRU - Ente gallese di promozione della carne, hanno organizzato il 18 ottobre a Bologna con la partecipazione di rappresentanti dell’Industria di trasformazione della carne italiana, degli stessi enti di promozione della carne inglese e gallese, della Commissione europea, dell’ISMEA e della Distribuzione.

Hanno partecipato all’incontro Piero Camilli – Vicepresidente Assocarni, Claudio Federici, Responsabile Area Mercati – ISMEA, Jeff Martin, Responsabile Eblex e HCC-Meat Promotion Wales in Italia, Emanuel Jankowski, Direttore di programma dell’Unità Promozione prodotti agricoli della Commissione Europea, Luigi Zambelli, Responsabile acquisti carni Conad Nazionale, François Tomei, Direttore di Assocarni.

Nel corso del dibattito è emersa con forza la rilevanza socio-economica del settore ovino europeo, come custode dell’ambiente e delle tradizioni culturali del nostro continente.

Aprendo i lavori, il Vice Presidente di Assocarni Piero Camilli ha ricordato l’importanza dell’allevamento ovino sull’ambiente e la presenza nel nostro Paese di una concentrata e solida industria di trasformazione. In merito alla carne di agnello, Camilli ha sottolineato l’importanza nutrizionale di tale carne, ricchissima di carnitina (210mg/100gr rispetto ai 7,5 mg/100 gr del pollo), una proteina che, oltre a favorire l’eliminazione dei grassi in eccesso nel nostro organismo, ne impedisce l’accumulo favorendo il controllo del peso.

Claudio Federici ha illustrato i punti di forza e di debolezza del settore rimarcando il vissuto di salubrità e genuinità della carne ovina, la radicata presenza di prodotti tipici, ma altresì la stagionalità di produzione asincrona rispetto alla domanda e la significativa diminuzione della produzione di carne ovina in Italia negli ultimi dieci anni (-23%).

Jeff Martin ha spiegato come nel Regno Unito il mercato della carne ovina sia in crescita sul mercato interno ma anche sul fronte dell’export grazie ad efficaci azioni di promozione rivolte al consumatore ma soprattutto attraverso lo sviluppo di soluzioni di consumo efficaci che l’industria di trasformazione offre alla grande distribuzione.

Emanuel Jankowski ha illustrato dettagliatamente il programma di promozione della carne ovina europea cofinanziato dalla Commissione Europea con lo scopo di far conoscere al consumatore i metodi di produzione della filiera ovina, che rimangono tradizionali e rispettosi dell’ambiente, le qualità organolettiche e nutrizionali delle carni ovine, i consigli di utilizzazione in cucina.

Luigi Zambelli ha sottolineato che nel nostro Paese il 50% degli acquisti domestici di carne ovina si concentrano a Natale e a Pasqua a causa della mancanza di abitudine del consumatore italiano ad acquistare regolarmente tale tipo di carne come alternativa alle altre comunemente consumate. Per invertire questa tendenza, Zambelli ritiene indispensabile attuare una efficace campagna di promozione rivolta al consumatore italiano.

Roma, 18 ottobre 2013

Footer centrale

© Copyright - Tutti i diritti riservati - Privacy | Disclaimer | Assocarni - Piazza di Spagna, 35 - 00187 ROMA - Codice Fiscale: 01353200924
Sito fruibile da utenti non vedenti

Testi, dati ed informazioni pubblicati sul sito Assocarni sono controllati con la massima attenzione. Nessuna responsabilità può essere imputata a Assocarni per i danni che dovessero derivare ai visitatori a causa di eventuali errori ed omissioni. L'Assocarni inoltre declina ogni responsabilità per eventuali danni derivanti dal malfunzionamento del sito per cause tecniche. Il contenuto del presente sito, comprensivo di tutte le informazioni, i dati, i documenti, le banche dati, nonché la parte grafica è da intendersi protetto da copyright se non diversamente indicato. Tutto il materiale presente nel sito non potrà essere adoperato da terzi senza esplicita autorizzazione scritta da richiedere a Assocarni. Le opinioni e le interpretazioni espresse nei documenti elaborati da Assocarni sono il frutto di studi condotti dall'Associazione, aggiornati al momento della loro data, e non esonerano gli utenti dal valutare, alla luce degli elementi che connotano le concrete situazioni e delle possibili difformi interpretazioni ufficiali o pronunce giurisprudenziali, se e come utilizzarle e applicarle. L'Assocarni declina ogni responsabilità rispetto ad un utilizzo improprio del materiale contenuto nel sito. Il sito contiene collegamenti ad altri siti che non sono sotto il controllo di Assocarni. L'Associazione non si assume alcuna responsabilità per il contenuto dei siti collegati, per l'eventuale cessazione o modifica delle attività dei siti, segnalati solo a scopo indicativo, nonché per qualsiasi controversia direttamente o indirettamente collegata ai contenuti dei siti e per i danni che ne possano derivare.
- Inizio della pagina -
Il progetto Assocarni è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it