Assocarni

Comunicati ed eventi

Sfondo inizio fine
sabato 25 novembre 2017
Testata
Rss
Home » Comunicati ed eventi » lettura Comunicati ed eventi
About us

Cerca

Footer menu notizie
CARNI SOSTENIBILI
CONVEGNO BEEF QUALITY TRA PERCEZIONE E REALTA'
VADEMECUM ETICHETTATURA
La carne bovina nella gastronomia italiana
Software utility

Per usufruire dei contenuti del sito scarica:

Acrobat Winzip Winrar

Footer menu notizie
Area Riservata
recupera password
Comunicati ed eventi
lun 16 dic, 2013
Lo stile alimentare conta. Lo stile di vita di più
fonte: La Stampa

Sempre più frequentemente, si sente dire che diventare vegetariani sia l’unico modo per salvare il pianeta. Spesso infatti, chi sceglie di non mangiare carne lo fa per motivi ambientali, ancor prima che per legittimi motivi etici . Eppure, mangiare carne o meno non modifica in maniera sostanziale il proprio impatto ambientale complessivo.
A dimostrazione di ciò, ho fatto un piccolo gioco. Usando il calcolatore ufficiale del Footprint network http://www.footprintnetwork.org/it/index.php/gfn/page/personal_footprint/, ho provato a calcolare qual è la mia “impronta ecologica”, ovvero quanta superficie ci vuole per sostenere il mio stile di vita. Il risultato ottenuto è infatti misurato in «pianeti».
Ho fatto fare lo stesso test anche ad un piccolo campione di 15 persone tra loro eterogenee per abitudini e consumi (incluse le scelte alimentari). Alle stesse persone, ho chiesto di ripetere il test e lasciando invariati tutti gli altri dati, a togliere o mettere nel proprio menù la carne, l’alimento che più di altri porta a dibattiti, se non scontri, quando si parla di alimentazione e sostenibilità.
I principali risultati la dicono lunga su quanto ormai ci si fermi a dei veri e propri luoghi comuni quando si descrive la carne come nemico assoluto dell’ambiente. Si conferma una sostanziale e significativa variabilità di comportamenti tra i partecipanti all’indagine. Gli estremi “reali” ottenuti variano da un minimo di 2.1 «pianeti» necessari a sostenere il proprio stile e le proprie scelte di vita (il doppio di quello che abbiamo a disposizione) ad un massimo di 4.2 «pianeti»,. Tuttavia gli scostamenti massimi ottenuti tra i valori “reali” ed i valori del test rifatto “con e senza carne” risultano al massimo di 0.1 «pianeti».
I dati ottenuti, seppur di un piccolo campione, sono stati sottoposti ad analisi della varianza (Anova) e non sono emerse differenze statisticamente provate tra i dati relativi al consumo di carne reale, nullo o massimo.
Che cosa significa che le proprie decisioni sul consumo o meno di carne non siano poi così rilevanti rispetto alle nostre scelte quotidiane di vita.
Emerge infatti che, ciò che aumenta il risultato in termini di «pianeti» sono, ad esempio, i consumi energetici o i trasporti. Bisognerebbe adottare quindi, uno stile di vita sostenibile a 360° attraverso semplici azioni, come cercare di ridurre i consumi nella propria abitazione, quindi non eccedendo con il riscaldamento invernale o il condizionamento estivo, scegliendo indumenti idonei alla stagione. O ancora limitando l’uso dell’auto, utilizzando mezzi pubblici o la condivisione di un mezzo di trasporto privato da parte di più persone. Provare per credere
Fonte: La Stampa 16 dicembre 2013

Footer centrale

© Copyright - Tutti i diritti riservati - Privacy | Disclaimer | Assocarni - Piazza di Spagna, 35 - 00187 ROMA - Codice Fiscale: 01353200924
Sito fruibile da utenti non vedenti

Testi, dati ed informazioni pubblicati sul sito Assocarni sono controllati con la massima attenzione. Nessuna responsabilità può essere imputata a Assocarni per i danni che dovessero derivare ai visitatori a causa di eventuali errori ed omissioni. L'Assocarni inoltre declina ogni responsabilità per eventuali danni derivanti dal malfunzionamento del sito per cause tecniche. Il contenuto del presente sito, comprensivo di tutte le informazioni, i dati, i documenti, le banche dati, nonché la parte grafica è da intendersi protetto da copyright se non diversamente indicato. Tutto il materiale presente nel sito non potrà essere adoperato da terzi senza esplicita autorizzazione scritta da richiedere a Assocarni. Le opinioni e le interpretazioni espresse nei documenti elaborati da Assocarni sono il frutto di studi condotti dall'Associazione, aggiornati al momento della loro data, e non esonerano gli utenti dal valutare, alla luce degli elementi che connotano le concrete situazioni e delle possibili difformi interpretazioni ufficiali o pronunce giurisprudenziali, se e come utilizzarle e applicarle. L'Assocarni declina ogni responsabilità rispetto ad un utilizzo improprio del materiale contenuto nel sito. Il sito contiene collegamenti ad altri siti che non sono sotto il controllo di Assocarni. L'Associazione non si assume alcuna responsabilità per il contenuto dei siti collegati, per l'eventuale cessazione o modifica delle attività dei siti, segnalati solo a scopo indicativo, nonché per qualsiasi controversia direttamente o indirettamente collegata ai contenuti dei siti e per i danni che ne possano derivare.
- Inizio della pagina -
Il progetto Assocarni è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it